Messico del Nord

2 settimana

 1 settimana 2 settimana 3 settimana

 

01/02/2002 Real de Catorce - Monterrey

Oggi tirava un forte vento e faceva freddo. Massimo e Sandro sono andati a vedere se c'erano bus per Cedral: negativo. Ma sono stati "catturati" da un tipo strano di nome Bonifacio, che li ha fatti entrare dentro l'imbocco di una miniera dove vendeva oggetti pi svariati, addirittura libri paga dei minatori! Hanno comprato pietre dove lui ha fatto riti: sputando e pregando. Alle 11,00 abbiamo fatto l'autostop all'imbocco del tunnel, ci ha caricato un pick-up fino a Cedral. Da qui siamo tornati a Matehuala per poi prendere un'altro bus per Monterrey, dove siamo arrivati alle 19.00. Ci venuto a prendere con una grossa Jeep il nostro amico Ramon, che ci ha portato in un' appartamento tutto per noi. La sera l'abbiamo passata tra ristorante e locali notturni.
 

02/02/2002 Monterrey

Ramon un nostro amico messicano che Sandro ha conosciuto nel viaggio precedente e che l'anno scorso venuto in Italia: molto gentile e ospitale. Ci venuto a prendere alle 9,00, siamo andati in un grosso supermercato modello americano, dove abbiamo comprato da mangiare e da bere. Quindi siamo andati nella sua casa di campagna a 40 km. da Monterrey dove ha anche un grande appezzamento di terra dove coltiva aglio. La casa antica, risale a 200 anni ed fatta in stile coloniale. Ci hanno raggiunto altri amici di Ramon, tra cui Edo: un cileno simpaticissimo. Abbiamo passato la giornata a bere, mangiare e a parlare. Alle 24,00 siamo tornati a Monterrey.
 

03/02/2002 Monterrey

In mattinata passato a prenderci Ramon, siamo andati al museo Marco nel centro di Monterrey. L'edificio ha un'architettura moderna  ma molto equilibrata, armoniosa e bella, all'interno sono esposte opere contemporanee messicane. Dopo il museo siamo andati a vedere la Macroplaza, l'immensa piazza moderna di Monterrey, che si addice a questa citt ricca e proiettata  verso gli Stati Uniti. Quindi siamo andati a pranzo in un piccolo paese vicino Monterrey: Santiago. Il ristorante era molto carino anche se  modello banchetto matrimonio. Al ritorno c'era molto traffico eravamo a casa alle 18,00. Serata passata a riposarci.
 

04/02/2002 Monterrey - Zacatecas

Oggi c' stata la separazione di Stefano, infatti lui andr verso Chihuahua per il Caon del Cobre e gli altri proseguiranno per Zacatecas: appuntamento tra sei giorni nel Pacifico. Ci siamo salutati con Ramon e Stefano alla stazione dei Bus e siamo partiti per Zacatecas. Il paesaggio stato molto bello: infiniti spazi di deserto. Siamo arrivati a Zacatecas nel tardo pomeriggio. Abbiamo preso tre letti in un ostello giovanile dello sport, dove forse eravamo gli unici ospiti. Quindi abbiamo fatto un giro per la citt: fatta da edifici coloniali molto belli e viuzze tranquille, una volta qui si estraeva moltissimo argento e aveva un ruolo importante nelle colonie spagnole. Abbiamo cenato con tacos e mais: A letto presto.
 

05/02/2002 Zacatecas

Ci siamo svegliati presto e dopo una colazione a base di tamales, Sandro e Fabio prendono un bus per La Quemada un sito archeologico a 50 km. da Zacatecas, mentre Massimo rimane a vagabondare in citt. Il sito tutto arroccato su una collina irsuta che domina un'ampia vallata. Si arriva alla cittadella dopo ripidi scaloni e sentieri in salita. Da qui una vista stupenda a 360 gradi. Il paesaggio era irreale:  la paglia giallo intenso ondeggiava con il vento ed era intervallata da cactus da forme bizzarre. Siamo scesi alla strada principale attraverso campi. Abbiamo aspettato  un'ora che arriva il bus. Arrivati a Zacatecas abbiamo pranzato con pollo e abbiamo gironzolato un p. Serata passata tra le vie della eterna citt coloniale
 

06/02/2002  Zacatecas - Melaque

Oggi stata una lunga giornata di spostamento, da Zacatecas siamo arrivati al Pacifico. Partiti alle 8,00, il pullman si rompe dopo appena un'ora in un piccolo paesino in mezzo al deserto. Era impressionate vedere come i passeggeri del bus siano rimasti fermi ad aspettare senza domandare quello che era successo o perlomeno avere notizie sui tempi di attesa, in Italia ci sarebbe stata una sommossa: altra gente! Dopo due ore ripartiamo. Abbiamo avuto il tempo di contattare Stefano che stava Creel nel cuore della Sierra Tarahumara, l'abbiamo chiamato all'hotel e ci ha risposto incredulo: tutto ok! Alle 15,00 siamo arrivati a Guadalajara e qui abbiamo cambiato nuovamente per Melaque. Alle 21,30 siamo arrivati nel pacifico distrutti. Dormiamo in uno spartano Hotel.
 

07/02/2002 Melaque - Tenacatita

Un gallo furioso ci ha fatto svegliare presto. Alle 10,30 abbiamo preso un bus per Tenacatita, una baia tanto decantata dalla guida "Routard". L'autobus ci ha fermati a 7 Km. dal mare. Quindi abbiamo proseguito con l'autostop. La baia veramente stupenda: chiusa da speroni di roccia lunga pi di due Km., pressoch deserta, l'acqua limpida e di un colore blu intenso, all'inizio della spiaggia ci sono 5 ristoranti fatti di palme che servono pesce fresco. Purtroppo per dormire c' soltanto un lussuoso albergo, quindi passeremo la notte sulla spiaggia e lasceremo i bagagli dentro il ristorante di Meo, che si offerto di farci questo favore. Abbiamo fatto molti bagni e  cenato con del pesce fresco,al tramonto non c'era pi nessuno e cercammo di dormire.
 

 

[Viaggi][Le foto:index][Istantanee][Consigli dei viaggiatori][Forum][Home]